Nella lista delle problematiche cutanee più diffuse e più invasive troviamo anche le verruche: queste escrescenze possono infatti intaccare sia la salute, sia l’aspetto estetico di una persona, con ovvie conseguenze sull’autostima.

Le verruche, inoltre, sono problema piuttosto comune, che può indistintamente colpire sia adulti che bambini. Per questo conviene studiarle nel dettaglio per capire come affrontarlo nel migliore dei modi.

Cosa sono e come si presentano le verruche

Le verruche sono piccole escrescenze che emergono sulla cute, e che vengono causate dall’infezione virale da Papilloma Umano (HPV). Questo virus, infatti, attacca la pelle (soprattutto in presenza di un deficit nel sistema immunitario) e produce una crescita anomala delle sue cellule. I sintomi che emergono da questa forma di infezione lo testimoniano: di fatto le zone affette si inspessiscono e diventano molto dure, ricordando un po’ i calli. Ciò vuol dire che le aree malate non cambiano colore, né sviluppano prurito o dolore localizzato, ma restano comunque riconoscibili.

verrucheNaturalmente queste escrescenze possono essere di dimensioni diverse, e tendono inoltre a colpire molte zone del corpo (ad esempio le mani, le ginocchia e i gomiti, ma anche le piante e le dita dei piedi). In base alla zona colpita possono cambiare anche i sintomi e l’aspetto delle verruche, come nel caso di quelle plantari, tondeggianti e molto spesse. Trattandosi di una patologia virale, c’è da prestare molta attenzione al pericolo contagio. Nel caso di contagio già avvenuto, invece, meglio cercare di rimediare il prima possibile.

Come prevenire e come curare le verruche

Per curare le verruche in modo diverso e più specifico esistono diversi tipi di prodotti: si parla ad esempio dei cerotti per verruche, i quali servono per proteggere le aree malate dopo i trattamenti appositi, come quelli di crioterapia.

Nella lista si trovano anche i gel contro le verruche, contenenti spesso elementi ad alta azione cheratolitica come l’acido salicilico. Altri fattori spesso impiegati nella lotta alle escrescenze da papilloma sono quelli ad azione esfoliante, come ad esempio l’acido lattico. Chiaramente non mancano i rimedi naturali ottimi per combattere queste lesioni, come l’olio di albero del tè e l’aglio.

Non solo cure, perché è altrettanto importante capire come prevenire questo tipo di problemi: in tal senso, è sempre necessario seguire alcune indicazioni. Nessuno dovrebbe ad esempio camminare scalzo in palestra o nelle docce pubbliche, né scambiarsi accappatoi, indumenti o accessori da toilette. Tutto ciò che entra a contatto con la pelle, in sintesi, dev’essere strettamente personale.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI