In vista dei prossimi eventi organizzati dal Comune di Ancona (ad esempio le “Notti Bianche”) e considerati gli ultimi eventi (“Primo Piano”) in cui gli Agenti di Polizia Municipale del Comune di Ancona sono stati impiegati impropriamente alla sorveglianza dei varchi di accesso ai luoghi degli eventi, CGIL FP – CISL FP – UIL FPL hanno richiesto ed ottenuto un incontro in data odierna in Prefettura, durante il quale sono state esposte le problematiche della Polizia Locale sia in termini di carenza oggettiva di organico, di età avanzata degli agenti, di ruoli, di formazione nonché di equiparazione normativa alle altre forze di Polizia.



La parte sindacale ha fortemente precisato che il ruolo della Polizia Municipale può essere esclusivamente quello di “concorso all’interno di una cornice di sicurezza integrata” ma non può essere parificata alle altre Forze di Polizia che hanno preparazione, formazione specifica, mezzi e impostazione per svolgere i ruoli e le funzioni ad esse affidate dalla Legge.

polizia localeNon è possibile infatti dimenticare che la Polizia Locale ha alla propria base una normativa ben specifica che non prevede funzioni esclusive e/o autonome di Pubblica Sicurezza.

CGIL FP – CISL FP – UIL FPL hanno quindi chiesto alla Prefettura di:
– poter chiarire le regole di impiego del personale della PM durante gli eventi anche attraverso un maggiore confronto e una maggiore condivisione sull’organizzazione delle attività della Polizia Municipale all’interno degli eventi di rilevanza pubblica con pericolo di sicurezza;
– riportare a livello Ministeriale e Governativo le molteplici problematiche legate al limite delle assunzioni della Polizia Locale per raggiungere i minimi previsti dalla norma.



La parte sindacale ha favorevolmente rilevato l’attenzione della Prefettura alle questioni poste dalla parte sindacale e è naturale quindi auspicare che una maggiore condivisione e confronto portino anche il Comune ad essere attento alla problematica della Polizia Municipale per la parte di propria competenza, pur sempre senza trascurare la “sicurezza integrata”.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI