Il business della cannabis light sta prendendo piede un po’ in tutta Italia e le Marche di certo non stanno a guardare: otto i punti vendita dove acquistare semi di cannabis e cannabis light in tutta la regione, uno per ogni capoluogo tranne Fermo (dove tra l’altro l’anno scorso è avvenuto un arresto record a causa della marijuana illegale). Ben quattro punti vendita sono presenti nella sola provincia di Ancona.



I prodotti più richiesti risultano essere proprio i semi di cannabis nelle loro numerose varianti, mentre al secondo posto troviamo la cannabis light nelle sue numerose varianti e derivazioni. In coda ma sempre molto richiesti, gli articoli necessari alla coltivazione, come le lampade, i fertilizzanti e le serre.

Chiaramente in questi punti vendita il prodotto proposto ai clienti è la cannabis light, quella legale, sostanzialmente molto diversa da quella terapeutica utilizzata per fini medici. Facciamo quindi un po’ di chiarezza.

La differenza fra la canapa legale e quella terapeutica risiede essenzialmente nella concentrazione dei due principi principali della pianta: il THC, la nota sostanza psicotropa e stupefacente, e il CBD, uno dei circa cento cannabinoidi presenti nella canapa, antagonista del THC.

cannabis lightLa cannabis legale, dunque, contiene le infiorescenze femminili di cannabis Sativa che possiedono un basso contenuto di THC. Il contenuto ammesso che la rende legale per la vendita e per il possesso non deve superare lo 0.2%, con una tolleranza al di sotto dello 0.6%. Le elevate concentrazioni di CBD le donano un effetto positivo e rilassante eliminando invece le reazioni più intense e psichiche provocate invece dal THC che danno lo ‘sballo’. Gli effetti positivi del CBD sono riconosciuti da studi medici.

La cannabis terapeutica, invece, concentra il THC in una percentuale variabile dal 7 al 22% e il suo utilizzo è prevalentemente volto ad alleviare i sintomi di alcune malattie.

Ecco perché la canapa light può essere acquistata liberamente (dai maggiorenni) in qualsiasi punto vendita, sia fisico – come quelli presenti nelle Marche – che online. Al contrario, la cannabis terapeutica viene utilizzata e acquistata solo ed esclusivamente dietro prescrizione medica e i punti vendita autorizzati sono naturalmente soltanto le farmacie.



Cosa puoi trovare nei punti vendita delle Marche che propongono la cannabis light? È presto detto: i grow shop, negozi specializzati in articoli e attrezzature per la coltivazione e il giardinaggio della canapa legali, possono offrire diverse varianti specializzate in materia:

●      gli head shop: offrono anche accessori per il consumo e sono quindi specializzati in articoli per fumatori come gli accendini, i vaporizzatori, i narghilè;

●      gli hemp shop: sono dedicati alla vendita dei derivati della canapa. Qui potrai trovare prodotti alimentari, cosmetici, libri e capi di abbigliamento, tutti in qualche modo a base di canapa legale;

●      gli smart shop: offrono prevalentemente integratori e composti di origine naturale a base di canapa, sempre rispettando i limiti di contenuto di THC imposti dalla legge;

●      i seed shop: sono invece dedicati alla vendita di semi di cannabis.

Naturalmente ogni grow shop è un punto vendita informato gestito da persone appassionate della materia ed è sicuramente un sito di riferimento per gli amanti della cannabis light oltre che un ottimo centro informazioni per ogni curiosità in merito.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI