In attesa della proclamazione del presidente mondiale del Club dei Brutti, fresco di nomina è il baby presidente.

Lui è Nicolò Vandini, 12 anni di Piobbico e prossimo alla classe II media inferiore. «Mi impegnerò ad evitare discriminazioni e parole offensive all’interno della scuola – afferma il piccolo presidente che succede ad Ambra Feligioni, 11 anni – Prendersi in giro non è bello e le parole brutte tra i bambini fanno male».



Dopo l’anteprima di oggi con l’accensione dei suggestivi luminamarzo, “falò” in onore della Madonna di Val d’Abisso, patrono di Piobbico, domani inizia il weekend dedicato al Festival dei Brutti e alla Sagra Nazionale del Polentone alla Carbonara.

Domani giornata dedicata ai festeggiamenti del patrono con celebrazioni eucaristiche dalle ore 9.30 e processione per le vie del paese. Alle ore 16.30 nella sala consiliare del comune, conferimenti Premi “Delio Bischi e “Francesco Bonatti” e inaugurazione della mostra degli artisti piobbichesi; in serata alle ore 21 concerto della banda musicale e gemellaggio con la banda musicale di Montefelcino.

Alle 22.30 si darà ufficialmente inizio alla “campagna elettorale” dei candidati a presidente mondiale dello storico Club dei Brutti con l’apertura della sede elettorale del club e i comizi dei candidati. Per la prima volta anche un candidato straniero, un belga di Graty frazione di Silly. Prima della buonanotte di domani, la tradizionale spaghettata con l’attuale Presidente, Gianni Aluigi detto “La Belva”.

Ricche le giornate di sabato e domenica con cantine aperte e momenti dedicati anche alla natura, ai piedi del Monte Nerone.

Pomeriggio con passeggiata naturalistica nei paradisiaci siti del Monte Nerone (per info prenotazione 339.3734504 www.naturatrekkingmarche.it).

Alle 19 apertura delle cinque cantine nel borgo storico e in Piazza Sant’Antonio con la tradizione piobbichese della polenta. Ogni cantina una polenta di gusto diverso.

Cantina dei Miracoli con la polenta con lumache; Cantina di Stravizi del Regul con polenta tlà spianatora; Cantina dlà Belva con l’antica ricetta della Polenta alla Carbonara; Cantina il Borgetto con polenta con merluzzo; Cantina dlà Piazza con la polenta bianca con i funghi del Nerone. Ore 22 concerto live, in Piazza Sant’Antonio, di West River Band.

«Importante novità introdotta in questa edizione è la presenza di tutto il Direttivo del Club già dal sabato, un sabato “itinerante”. Infatti si procederà con i discorsi dei papabili Presidenti davanti i locali commerciali di tutto il paese già dal pomeriggio.

Per far questo saremo affiancati dagli “Obelisco Nero”, un’orchestra musicale di 10-12 professionisti che, muovendosi muniti di sax, violini, fisarmonica e quant’altro, come una vera e propria street band rallegrerà il tutto con musica folk balcanica. – spiega il presidente La Belva.

L’intento del gesto non è però solo finalizzato alla campagna elettorale individuale del possibile e futuro Presidente, bensì quello di dare inizio alla festa delle feste ed invogliare nonché trainare tutta la popolazione presente a raggiungere le cinque cantine aperte in tutto il borgo e nella piazza Sant’Antonio per assaggiare, ascoltando nel frattempo buona musica, le nostre tipicità culinarie incentrate chiaramente sulla protagonista indiscussa dell’evento, la polenta».

Domenica giornata clou sia del Festival dei Brutti sia della Sagra che per la prima volta è inserita nel Grand Tour delle Marche di Tipicità.

La mattina apertura della tradizionale fiera, Fiera della Natività. Per gli appassionati della natura, giornata ad hoc con visite al Parco Ornitologico e passeggiate.

Alle 9 appuntamento alla scoperta del Monte Nerone e visita al Mulino Materozzi-Vignarelli (visita anche alle 11 con ritrovo al Crazy Bar  – 338.1865070) con percorso adatto sia a bambini sia a famiglie. Per chi vuole mettersi alla prova in cucina, Cooking Class Junior Chef Academy “Triglia di Bosco” con lo chef Domenico Dormicchi e la polenta (prenotazioni al 339.4962685).

Per visitare il Castello Brancaleoni, protagonista delle suggestive Notti al Castello di agosto, info al 333.3886193.

Pomeriggio a suon di musica in attesa della proclamazione del Presidente Mondiale del Club dei Brutti con la musica dal vivo di Federico Riva e l’Orchestra Spettacolo Le Follie. A seguire, alle 16.30 show musicale di Luisa Corna in Tour Acustico.

Alle 17.30 proclamazione del Presidente e conferimento del Premio No-Bel. Dopo i festeggiamenti e il discorso di rito musica con Riva e la sua Orchestra e gran finale con lo spettacolo pirotecnico.  Giornata in compagnia di Radio Fano.

L’organizzazione del Festival e della Sagra è a cura del Club dei Brutti e della Proloco di Piobbico. Motto dell’edizione 2017: Il bello d’esser brutti.

Il Polentone. «Il direttivo della Proloco anche quest’anno ha preparato al meglio l’ennesima edizione di una sagra ormai conosciuta in tutta Italia e addirittura entrata a far parte del circuito Gran Tour delle Marche di Tipicità.

Il Polentone alla Carbonara mantiene da sempre quelle tradizioni che tanto ci contraddistinguono a livello mondiale, un sugo inizialmente pensato con ingredienti basici (lardo, pepe e pecorino) proprio dagli antichi carbonari di Piobbico che, assentandosi per mesi dal paese dediti alla produzione di carbone nei boschi del Monte Nerone e della Maremma, si potevano nutrire solo di alimenti a lunga conservazione.

L’aspetto culinario è stato poi ulteriormente raffinato solo con l’evolversi e l’arricchimento della società; è infatti da questo momento che i padri di questa ricetta mondiale hanno inserito anche il pomodoro e le carni più pregiate creando un sugo eccellente e a dir poco irresistibile.



Non dimentichiamoci poi della particolare cottura della polenta “a fuoco lento e tirata a mano con il bastone”, nonché l’importanza del sufrangolo, l’ingrediente segreto nonché ciliegina sulla torta di questo piatto unico nella sua specie: un ingrediente non in commercio ma riscontrabile solo ed esclusivamente nei boschi del Nerone», affermano i presidenti della Proloco Piobbico, Luca Martinelli e Matteo Martinelli.

Agnese Testadiferro

N.d.r. – Rendiamo noto, che la pubblicazione delle fotografie che ritraggono il giovane Nicolò Vandini è stata autorizzata dai suoi genitori.

CONDIVIDI