Finchimica S.p.A – l’Azienda italiana che produce agrofarmaci per la difesa delle colture agricole di tutto il mondo – punta su Iran e Kazakistan per rafforzare le proprie registrazioni nel mondo.



<Da tempo guardiamo con interesse a questi due mercati e abbiamo già individuato alcuni possibili partner locali per replicare il successo di Finchimica in Paesi emergenti dalla forte vocazione agricola > dichiara Marco Pirinoli, Direttore Commerciale di Finchimica S.p.A.

FinchimicaAll’orizzonte ci sono importanti registrazioni di erbicidi e fungicidi per l’Azienda italiana che potrebbero così aprire nuove prospettive di crescita per Finchimica S.p.A. in questi due Paesi di non facile gestione ma dagli interessantissimi potenziali di sviluppo.

Finchimica, comunque, già oggi può contare su un ampio numero di registrazioni in ogni parte del mondo: Stati Uniti, Brasile, Cile, Cina, Australia, e naturalmente Europa (Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Regno Unito, Irlanda, Belgio, Olanda, Austria, Ungheria, Bulgaria, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Grecia, Romania, Cipro e Malta).

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI