Comi (PD): Udc egoista, coerenza con richiesta Ceriscioli

462

francesco-comi-3“È offensivo pensare che competenza e genere siano criteri alternativi”. Cosi’ Francesco Comi, segretario regionale del Partito democratico, risponde a Luca Marconi, neo consigliere regionale dell’Udc Marche, che da ieri ribadisce- anche a nome del segretario nazionale Lorenzo Cesa- la richiesta al governatore di “un assessore esterno senza condizionamenti”, specificando che avrebbe preferito che le scelte venissero prese sulla base “delle competenze piuttosto che sul genere”.

Oggi, il segretario regionale dei democratici ha voluto ribadire che “la richiesta del presidente di comporre un governo regionale nel quale siano presenti tutti i territori, tutte le sensibilita’ e  il cinquanta per cento di donne e’ legittima. Tutto il Pd- spiega Comi alla ‘Dire’- sostiene con convinzione la richiesta del presidente”.

Poi il leader Pd lancia la stoccata agli alleati: “Tutte le forze politiche che hanno concorso alla elezione di Ceriscioli devono superare gli egoismi e farsi carico di una proposta di qualita’ e di cambiamento coerente con i requisiti indicati dal presidente”. Insomma, i dem non cambieranno opinione: dovranno essere sei assessori di cui tre uomini e tre donne, una delle quali deve arrivare indiscutibilmente da una proposta degli alleati. Queste sono le condizioni dettate per entrare in giunta con una chiamata ad un proprio rappresentante non eletto.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI