Animata da un gruppo di studenti universitari accomunati dalla passione per le discipline umanistiche, l’associazione Riflessistorici nel 2017 ha tra l’altro promosso una serie di iniziative culturali che si sono svolte nella sala Castiglioni della biblioteca comunale Mozzi Borgetti di Macerata.

In particolare, due conferenze, dedicate rispettivamente al post-colonialismo (Artiste e critiche al lavoro nella riflessione postcoloniale) e ai desaparecidos (Todo cambia. Figli di desaparecidos e fine dell’impunità Argentina, Cile e Uruguay), e sei presentazioni di libri incentrati su diversi argomenti: L’ignoto davanti a noi. Sognare terre lontane (Il Mulino), Schiavi. Una storia mediterranea. XVI-XIX secolo (Il Mulino), Nel folto dei sentieri (Marcos y Marcos), Fuoristagione (Raffaelli), L’eco del boato. Storia della strategia della tensione. 1965-1974 (Laterza), 70 d.C. La conquista di Gerusalemme (Laterza).



Questo mese due sono gli appuntamenti in programma:

Martedì 13 febbraio ore 16:30 – Incontro con Harry Shindler, veterano dello sbarco di Anzio (1944) e autore di due volumi di memorialistica: Roma ricorda i suoi liberatori (Librati) e La mia guerra non è finita. Storia del soldato inglese che dà pace alla memoria (Dalai).

Venerdì 23 febbraio ore 16:30 – Presentazione del volume Fordismi (Il Mulino) di Bruno Settis (Scuola Normale Superiore, Pisa – Centre d’Histoire de Sciences Po, Parigi), vincitore del premio SISSCO opera prima nel 2017.

Entrambe le iniziative si svolgeranno nella sala Castiglioni della biblioteca comunale Mozzi Borgetti e saranno ad ingresso libero e gratuito.

Contatti:

riflessistorici@gmail.com / www.riflessistorici.com

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI