Decima edizione per Civitanova Classica Piano Festival, con la direzione di Lorenzo Di Bella. Cinque concerti in cartellone da domenica 17 dicembre a martedì 15 maggio che presentano artisti del panorama internazionale insieme a giovani promettenti del nostro territorio.



“Un grande lustro per la città – ha affermato il sindaco Fabrizio Ciarapica – Civitanova Classica Piano Festival è una rassegna di pregio e valore, e ha la capacità di rinnovarsi ogni anno.” Sottolinea l’assessore alla Cultura Maika Gabellieri: “Un programma di alto livello con importanti nomi del panorama musicale, un’operazione di valorizzazione dei giovani musicisti e attività rivolte alle scuole”.

Inaugurazione il 17 dicembre al Teatro Annibal Caro con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da Fabio Maestri, che si esibisce insieme al quindicenne Jacopo Fulimeni al pianoforte e a Stefan Milenkovich, stella internazionale, riconosciuto al mondo come uno dei migliori violinisti.

In programma il concerto in re maggiore di Haydn e il celeberrimo concerto per violino e orchestra di Čajkovskij, intervallato dalle pillole d’arte di Stefano Papetti (in collaborazione con la Pinacoteca “Moretti” di Civitanova Alta).

Il secondo appuntamento è riservato ai giovani. Come tradizione, Civitanova Classica Piano Festival porta in primo piano i talenti del territorio e sabato 27 gennaio 2018, nella sala di lettura della biblioteca Zavatti, suonano Alessio Falciani, quindicenne di Ascoli Piceno, e Stefano Chiurchiù, ventitreenne di Montegranaro (FM), entrambi al pianoforte.

Una vera chicca è in programma domenica 18 marzo. All’Auditorium San Francesco, per la prima volta a Civitanova vengono proposti gli spettacolari Carmina Burana di Carl Orff, in collaborazione con il Maggio Musicale Fiorentino, con il Coro del Teatro della Fortuna “M.Agostini” di Fano, sotto la direzione di Mirka Rosciani. Anche in questo concerto sono previste le pillole d’arte del prof. Papetti.

Sabato 14 aprile il Festival dedica una serata a sostegno delle attività dell’ A.N.T con la grande pianista russa Natalia Troull, vincitrice del World Piano Master di Montecarlo e insegnante al conservatorio di Mosca. Interviene anche Michele Mirabella, autore e regista, che parlerà al pubblico del Teatro Annibal Caro affrontando il tema del “mito”.

civitanova classicaChiusura il 15 maggio, sempre all’Annibal Caro, con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta da Michel Brousseau, accompagnata al pianoforte dal polacco Marian Sobula, che esegue il concerto di Grieg in La minore, e da Lorenzo Di Bella che interpreta il concerto n.2 op.21 in Fa minore di Chopin.

Al cartellone si aggiunge il progetto scuola riservato agli alunni, genitori e docenti dell’istituto comprensivo “via Tacito” di Civitanova Marche che a febbraio porta l’Orchestra Filarmonica Marchigiana nell’auditorium della scuola “Mestica”.

“Lorenzo Di Bella è un maestro di fama internazionale, che lavora nella sua città e l’ha resa importante grazie a questo Festival – ha dichiarato la presidente TDiC Silvia Squadroni – a lui va tutto il nostro riconoscimento”.

La rassegna Civitanova Classica Piano Festival viene realizzata dall’Associazione Arte in Musica, grazie al Comune di Civitanova e all’Azienda dei Teatri, con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio della provincia di Macerata, il patrocinio della regione Marche e con il contributo indispensabile delle aziende: il main sponsor ICA Group e i partner Bastianelli, Tecnolift ascensori, Alfred, Roberto Valli, Dimorae e BCC di Civitanova Marche e Montecosaro.



I biglietti si possono acquistare nelle postazioni AMAT, sul sito vivaticket.it e presso il teatro Rossini di Civitanova Marche (nell’orario di apertura del cinema).

Info www.civitanovaclassica.it, tel. 0733/812936

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI