Domani prenderà il via la prima edizione di Philodiritto, il festival nazionale interamente dedicato alla “Pop Filosofia del diritto e del crimine” che il Comune di Macerata organizza insieme all’Associazione Popsophia, alla Camera Penale di Macerata, al Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Macerata. Partner eccezionali il Consiglio Nazionale Forense e il suo quotidiano “Il Dubbio” e l’Unione Camere Penali Italiane.



Due giornate, il 10 e l’11 novembre, al Teatro Lauro Rossi di Macerata interamente dedicate alle tematiche del diritto, del crimine e della giustizia e ai rispettivi fenomeni della cultura di massa – letteratura, cinema, fiction, musica, social media.

Si parte alle ore 15:30 con la rassegna “Philofiction”: con il Presidente del Consiglio Nazionale Forense Andrea Mascherin, si parlerà del controverso ruolo dell’avvocato nelle fiction televisive più amate dal pubblico, dall’eroico difensore Perry Mason al bad lawyer nella più recente fiction Better Call Saul.

Il pomeriggio proseguirà alle 17.30 con la rassegna “Popcrime” dedicata alle contraddizioni e ai pericoli del processo giornalistico e della gogna mediatica, tra aule di tribunale e social network, il primo appuntamento vedrà ospiti il giornalista e direttore del quotidiano nazionale del Consiglio Nazionale Forense, “Il Dubbio”, Piero Sansonetti e l’avvocato Renato Borzone dell’Osservatorio Informazione Giudiziaria U.C.P.I..



Alle 18.30 sarà il turno di Roberto Mordacci dell’Università S. Raffaele di Milano che parlerà di “Filosofia dell’eroe noir tra legge e morale”, dal film “Il Falcone maltese” al più recente “Vizio di forma”.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI