Quest’anno Macerata Jazz Estate, la mini rassegna dedicata alla musica jazz di qualità curata dall’associazione culturale Musicamdo, con il supporto fondamentale del Comune e dell’Assessorato alla Cultura propone due date, martedì 11 luglio e giovedì 13 per assaporare tutto il gusto del jazz sotto il cielo stellato di Piazza Cesare Battisti.



«Siamo tornati alle origini, quando la rassegna estiva si teneva in piazza, – spiega Daniele Massimi, direttore artistico della rassegna – abbiamo scelto di lasciare le mura del cortile di Palazzo Conventati e ritornare in pieno centro con due spettacoli aperti al pubblico e in collaborazione con i locali».

Infatti a partire dalle ore 19 Di Gusto Italiano, Hab e Caffè Venanzetti serviranno aperitivi e degustazioni inspirate alla musica regina dell’improvvisazione.

I concerti invece inizieranno alle ore 21.30. Martedì, direttamente da Salerno, arriva il giovane sassofonista Federico Melone incoronato vincitore della XXI edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani da due big, Fabrizio Bosso e Kurt Rosenwinkel, presidenti di giuria dell’edizione. Accanto a lui Alberto Napolione al piano, Edoardo Petracci al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria.

Giovedì, per il secondo tempo della rassegna, un ospite davvero speciale. Robertinho De Paula omaggia il padre Irio De Paula recentemente scomparso. Robertinho ha raccolto il testimone della tradizione chitarristica brasiliana di cui il padre è caposaldo e a Macerata, città dove Irio si è sempre sentito a casa, porta un accorato omaggio musicale in uno spettacolo unico.



«Quando le note del jazz risuonano tra le piazze del centro storico – racconta l’assessore e vicesindaco Stefania Monteverde – si crea una bellissima atmosfera. Con la musica live, si prevedono serate incantevoli per l’estate maceratese». Una chicca, questa jazz, che va a ingrossare le fila di una proposta musicale estiva di grande qualità e spessore.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI