Macerata Jazz propone ai suoi appassionati un nuovo appuntamento previsto per venerdì 24 marzo alle 21,30 al Teatro Lauro Rossi, in scena il nuovo progetto di Max Ionata con il suo trio e la straordinaria voce di Gegè Telesforo.



Max Ionata, tra i maggiori sassofonisti del panorama jazz italiano e internazionale, nel 2000 vinse proprio a Camerino il prestigioso Premio Internazionale Massimo Urbani ha al suo attivo la pubblicazione di oltre settanta dischi e varie collaborazioni con musicisti italiani ed internazionali. Molto apprezzato anche all’estero, la prestigiosa rivista “Jazzlife” lo ha definito come uno di quei sassofonisti che hanno aperto, una nuova frontiera nel jazz.

Altro big con lui sul palco è Gegè Telesforo, noto al grande pubblico per il sodalizio artistico con Renzo Arbore e apprezzatissima voce jazz, musicista, produttore, compositore, autore nonché speaker radiofonico di “Sound Check” in onda su Radio 24. Una storia professionale costellata di grandi nomi è quella dell’eclettico artista pugliese, con progetti che spaziano dalla scena jazz romana all’esperienza americana dove incontra Phil Woods, Dizzy Gillespie, Clark Terry e numerosissimi altri.

A completare il quartetto Alberto Gurrisi all’hammond, musicista riconosciuto a livello internazionale e compagno di palcoscenico del chitarrista Franco Cerri e alla batteria Frits Landesbergen compositore e arrangiatore di fama internazionale. La serata come sempre inizia alle 19.30 al Pozzo dove ad accompagnare l’aperitivo dei vini della Cantina degli Azzoni ci sarà il quartetto di Filippo Gallo con Emanuele Evangelista al piano, Ludovico Carmenati al contrabbasso e Andrea Morandi alla batteria.

Tra i prossimi appuntamenti di Musicamdo: mercoledì 29 Gualazzi e Cafiso per Camerino e il Premio Urbani; martedì 4 aprile la chiusura con Bosso, Giuliani e Pietropaoli.

BIGLIETTERIA DEI TEATRI
Piazza Mazzini, 10
Tel. 0733/230735
Abbonamento Intero 60,00
Abbonamento Ridotto 40,00 (Studenti UNIMC e UNICAM, soci Marche Jazz Network)
Intero 15,00
Ridotto 10,00 (Studenti UNIMC e UNICAM, soci Marche Jazz Network)

Luca D’Innocenzo

CONDIVIDI