Nell’Angelus della prima domenica di Avvento papa Francesco ha introdotto i fedeli nel cammino verso il Natale: “L’Avvento è il tempo che ci è dato per accogliere il Signore che ci viene incontro, anche per verificare il nostro desiderio di Dio, per guardare avanti e prepararci al ritorno di Cristo.



Egli ritornerà a noi nella festa del Natale, quando faremo memoria della sua venuta storica nell’umiltà della condizione umana… Per questo dobbiamo sempre essere vigilanti e attendere il Signore con la speranza di incontrarlo”.

Spronati da tali parole l’Azione Cattolica diocesana propone domenica 10 dicembre alle ore 15 presso l’Aula verde dell’Abbadia di Fiastra il ‘tradizionale’ appuntamento per prepararci al Natale con la lectio divina di padre Giovanni Frigerio, monaco cistercense, sul tema ‘Tutto quanto aveva per vivere’.

Quest’anno l’appuntamento si colloca nella speciale ricorrenza dei 150 anni di vita dell’Azione Cattolica Italiana, con l’intervento del vescovo mons. Nazareno Marconi, che ha voluto testimoniare la sua gratitudine all’associazione.

L’incontro è occasione per comprendere il modo di come un laico cristiano è capace di essere nel mondo come ha sottolineato il presidente diocesano di Azione Cattolica Italiana, Francesco Garbuglia:

“Desideriamo innanzitutto vivere la nostra missione nel riconfermare la scelta educativa di essere accanto ad ogni uomo e donna per sostenerlo nel cammino e accompagnarne i passi, stando in mezzo alla gente, dando il nostro contributo nel mondo sociale, politico ed economico, come laici che incarnano il Vangelo nel mondo inculturandolo …



È nella nostra vocazione di laici che troviamo la forza ed il coraggio per vivere la nostra fede con la gente lì dove sta, facendo dell’accoglienza e del dialogo lo stile con cui ci facciamo prossimi gli uni con gli altri, condividendo la vita, costruendo ponti”.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI