Alla presentazione del libro ‘Totò, il principe poeta’ avvenuta sabato 17 novembre al Museo “Cinema a pennello” di Montecosaro erano ospiti le due autrici del racconto, Elena Anticoli De Curtis (nipote di Totò) e Virginia Falconetti (originaria di Ussita).



Si tratta di un volume che raccoglie per la prima volta tutte le poesie e le canzoni scritte dal grandissimo Antonio de Curtis, in arte Totò.

principe poetaUn progetto editoriale prezioso che si arricchisce di un’ampia piattaforma multimediale e di una ulteriore rarità costituita da cinque poesie inedite. Inoltre, il libro è impreziosito da bellissime immagini, illustrazioni, fotografie d’epoca e preceduto dalla presentazione del giornalista RAI Vincenzo Mollica.

principe poetaAl termine dell’evento è stato possibile per tutti i presenti il “firma-copie” con dedica delle curatrici. A distanza di oltre venticinque anni, dopo la figlia di Totò Liliana è stata a Montecosaro anche la nipote Elena per celebrare, l’inarrivabile arte interpretativa del più grande comico italiano di sempre.

Con l’occasione si è ufficialmente inaugurata la sala del Museo “Cinema a pennello” interamente dedicata a Totò, che andrà così ad aggiungersi alle altre esposizioni permanenti di artisti come Claudia Cardinale, Carlo Verdone e Giancarlo Giannini, ospiti del Museo negli anni scorsi.

principe poetaLa realtà museale Montecosarese si conferma unica in campo internazionale nel settore del cinema dipinto con le sue innumerevoli opere originali realizzate da grandi pittori ed utilizzate per la stampa dei manifesti.

I tanti visitatori che giornalmente entrano in questa spettacolare mostra permanente di Palazzo Marinozzi possono ammirare i quadri dipinti a mano per illustrare film famosi italiani e stranieri, come Ombre rosse, Roma città aperta, Per un pugno di dollari, Bianco rosso e Verdone…Centinaia di capolavori esposti in un percorso incantevole che rievoca sogni e ricordi incancellabili di intere generazioni.



Inoltre, il Museo ha partecipato anche a mostre importanti ottenendo ovunque una grande partecipazione di pubblico in città come Lucca, Taormina, Rimini.

Si tratta dunque di un vero e proprio gioiello artistico che porta la nostra regione ai massimi livelli nella cultura cinematografica mondiale.

principe poetaRedazione – la Scansione.net

Foto: Gentili – Sabbatini

CONDIVIDI