Pubblichiamo integralmente il contenuto della lettera aperta al Questore di Macerata dott. Vincenzo Vuono che da questa mattina, dopo soli 3 mesi di insediamento, “lascia il posto” a favore del dirigente superiore Antonio Pignataro, fino ad oggi direttore del II servizio della Direzione centrale per i servizi Antidroga (n.d.r.)



vuono
Il Questore Vuono ed il Presidente Pettinari (repertorio)

“Signor Questore dott. Vuono Le chiedo scusa per il messaggio insolito ma in questo momento è l’unico modo che ho trovato per manifestarLe solidarietà e vicinanza.

Non conosco benissimo le dinamiche del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, nonostante ci lavoro da 36 anni, ma è chiaro che Lei paga colpe non sue… un  prezzo non giusto di qualcosa di cui Lei non è stato assolutamente protagonista.

Per quel che possa contare, sono veramente amareggiato.

E’ giusto che sappia che i Poliziotti che io conosco e con cui ho parlato, e non sono pochi, La stimano e sono amareggiati quanto me.

Anche a nome dell’associazione ONLUS che io rappresento, “INSIEME IN INSICUREZZA” Le esprimo vicinanza e stima;

Le auguro tutto il bene possibile e grazie di cuore per aver dimostrato, anche se per poco tempo, di essere un galantuomo e un ottimo poliziotto”.

Romeo RENIS

CONDIVIDI