Si prospetta una collaborazione tra l’Università di Macerata e l’Istituto Tecnico Agrario di Macerata. Il contesto è offerto dai progetti Unimc “The Wine Lab” e “FoodBiz”, entrambi vincitori di finanziamenti europei e relativi al rilancio economico e occupazionale di imprese e territorio attraverso l’enogastronomia.



Nei giorni scorsi Chiara Rinaldi, dottore di ricerca di Unimc, attualmente ricercatrice Marie Skłodowska-Curie all’Università di Göteborg in Svezia, ha tenuto, insieme ad alcuni studenti e colleghi dell’ateneo, un workshop interattivo per presentare i principali risultati del progetto “Foodev”, focalizzato sullo sviluppo del territorio attraverso la valorizzazione del cibo e della gastronomia e condotto sotto la supervisione di Tommy Andersson, già visiting professor a Unimc.

L’incontro ha permesso agli allievi dell’Agraria di confrontarsi con tre studentesse del corso di laurea internazionale di management del turismo provenienti da Russia, Nigeria e Tailandia circa le potenziali strategie di sviluppo turistico sostenibile.

Sono, quindi, intervenuti Alessio Cavicchi e Gigliola Paviotti. “Si tratta di una collaborazione estremamente importante – sottolinea Cavicchi – per offrire prospettive lavorative agli studenti attraverso attività originali e partecipative che saranno organizzate anche nel 2018, 150° anno dalla fondazione dell’Istituto Tecnico Agrario.

La presenza di Francesco Fucili, in rappresentanza di Coldiretti e della Camera di Commercio, ha confermato l’interesse del settore imprenditoriale della provincia Maceratese per iniziative di questo tipo”.




Il laboratorio si è svolto in concomitanza con l’incontro di avvio del progetto Foodbiz coordinato dall’Università di Macerata, che ha visto coinvolti molteplici partner da diversi paesi europei: tre università europee – Poznan, Göteborg, e Rijeka, lo European Cultural and Tourism Network, l’International Institute of Gastronomy, Culture, Art and Tourism e il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI