Ad un anno dal sisma a Tolentino è stato riattivato il Punto di Primo Intervento ed il Consultorio, come ha commentato il commissario della ricostruzione, Paola De Micheli: “Un bel segnale. Possiamo dire che ci sono cose che funzionano. Sono servizi essenziali per la comunità che ripartono”.



Il presidente della Regione Marche, Luca Cerescioli, ha ribadito l’impegno della regione: “Restituiamo alla comunità tanti servizi che consentiranno agli utenti di non doversi spostare. I tempi della ricostruzione sono lunghi ma non possiamo aspettare per restituire servizi così importanti alla comunità”.

Intanto la regione Marche ha stanziato € 5.000.000 per ricostruire il nuovo ospedale locale ed il segretario regionale del PD, Francesco Comi ha promesso altre risorse in arrivo. Nel frattempo sono stati ripristinati e qualificati tutti i servizi precedenti al sisma.

Attualmente vengono utilizzati circa mq 2500 dei mq 10.000 disponibili. La spesa complessiva per il trasferimento attività è stata pari a € 314.636,01 nella quale è compresa anche la realizzazione di un deposito esterno per ambulanze e della nuova strada di accesso realizzata per le emergenze.

Il punto di primo intervento, a seguito dell’ordinanza di inagibilità, è stato spostato nella palazzina in cui era allocato il Distretto sanitario dove, negli stessi spazi, è stato sistemato anche l’ambulatorio della guardia medica. Per tale collocazione si è reso necessario adeguare anche gli spazi, con opere murarie e impiantistiche.

Inoltre è stata realizzata in prossimità dell’ingresso del Nuovo Punto Intervento, un deposito ambulanze e una nuova strada di accesso dedicata esclusivamente al transito dei mezzi di soccorso, con sistema di videosorveglianza e impianto citofonico. Il costo complessivo dell’intervento, realizzato con Verbale di Somma Urgenza è di € 142.248,94.

primo interventoIl nuovo Consultorio è stato trasferito nei locali siti a Tolentino in viale XXX Giugno; locali messi a disposizione dall’Azienda Multiservizi d’intesa con il Comune di Tolentino. Nel frattempo sono iniziati i lavori nella palazzina dell’ex farmacia, nella quale nel progetto originario era prevista la realizzazione di 8 ambulatori medici per una spesa appaltata di lavori € 195.234,85 e un costo complessivo dell’opera di € 289.100,00.

A seguito di variante che è in fase di progettazione e approvazione, sarà realizzata, con un costo indicativo stimato del 30% dei lavori appaltati, la nuova radiologia (al piano terra) il progetto prevede l’utilizzo di 5 delle 8 stanze presenti, nelle quali verranno sistemati: tavolo radiologico; ecografo; ortopantomografo; mammografo; studio per refertazione.

Anche il consigliere regionale, Sandro Bisonni, ha espresso soddisfazione: “Esprimo grande soddisfazione per il nuovo PPI di Tolentino e desidero ringraziare pubblicamente il presidente Luca Ceriscioli per aver coerentemente dato seguito all’impegno preso nel mantenere il Punto di Primo Intervento di Tolentino che non solo resta aperto ma risulta addirittura migliorato…

Mi piace pensare che la mia mozione sia stata da stimolo e abbia contribuito al mantenimento del PPI di Tolentino. L’inaugurazione di questo PPI non rappresenta solo la realizzazione di un impegno mantenuto ma un segnale di grande valenza per i territori colpiti dal terremoto.



Occorre continuare a sostenere il difficile processo di ricostruzione, aumentando, ove possibile, l’offerta di servizi, sanitari e non solo, per ridare fiducia alle tante persone che vogliono giustamente continuare ad abitare e a vivere nei loro luoghi di origine”.

Simone Baroncia

CONDIVIDI