La Giunta Comunale di Tolentino ha deliberato di organizzare una lezione di legalità sul femminicidio in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, un’iniziativa ideata e promossa dal magistrato Mario Paciaroni. La lezione è rivolta agli alunni delle classi quarte e quinte degli Istituti Superiori di Tolentino ed è prevista per il prossimo 15 novembre presso la Sala Multimediale “Spirito Santo”.



La data del 25 Novembre è stata scelta dall’ONU nella Risoluzione dell’Assemblea Generale n° 54/134 del 17 Dicembre 1999 come giornata internazionale contro la violenza sulle donne, a ricordo delle tre sorelle Mirabal, violentate ed uccise il 25 novembre 1960 nella Repubblica Dominicana.

Il femminicidio o violenza di genere è un fenomeno purtroppo diffuso e coinvolge donne di ogni estrazione sociale e culturale, senza distinzione di istruzione, reddito ed età. E’ un fenomeno trasversale che si manifesta, soprattutto in ambito familiare, in varie forme, fisica, sessuale, psicologica ed economica. Si rende dunque necessario un lavoro quotidiano di informazione civile che metta al centro il valore dell’identità di ogni persona, la relazione tra uomini e donne, il rispetto di ogni differenza.

femminicidioLa scuola deve essere il primo punto di riferimento. Per questi motivi è intendimento dell’Amministrazione Comunale, anche su proposta dell’Assessore alla Cultura Alessia Pupo, di aderire alla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, attraverso una lezione di legalità sul femminicidio ideata e promossa dal magistrato Mario Paciaroni, già proposta a La Spezia e Carrara, e rivolta agli alunni delle classi quarte e quinte degli Istituti Superiori di Tolentino il prossimo 15 novembre presso la Sala Multimediale “Spirito Santo”.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI