L’agenzia pubblicitaria “Publimarche servizi” di Serini ha proposto all’amministrazione comunale tolentinate la realizzazione di 100 biglietti augurali pieghevoli, contenenti il messaggio di speranza e di ringraziamento del Sindaco, da donare in occasione delle prossime festività pasquali alle autorità ed ai molteplici benefattori che hanno in vario modo contribuito a far risollevare la nostra popolazione colpita pesantemente dal sisma del 2016.



Ai biglietti augurali sarà anche abbinato un dvd contenente la riproduzione del cortometraggio “Tracce”, ambientato nel centro storico tolentinate, prodotto dall’UniTRE, ideato e realizzato dagli studenti del corso di Teoria e tecnica della comunicazione visiva e multimediale dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, col patrocinio del Comune di Tolentino.

La scelta di donare una copia del cortometraggio “Tracce” si fonda sul desiderio di testimoniare in maniera emozionante, la passione e la forza interiore propri della comunità tolentinate che, all’indomani del sisma, ha saputo reagire alle tante difficoltà causate da un grave evento naturale di così ampie dimensioni.

Il Comune di Tolentino è il maggiore del “cratere” sia per estensione territoriale che per densità demografica ed a più di un anno dal sisma, si presenta ancora profondamente ferita, ma anche orgogliosa, oggi più che mai, delle proprie radici, della propria storia e della propria imprenditorialità e cultura del lavoro.

Seppure sono tantissimi gli edifici non ancora agibili, Tolentino ha un cuore che continua a pulsare e i suoi abitanti guardano al futuro con rinnovato spirito di speranza, continuando a impegnarsi in ogni ambito della vita sociale, economica e culturale della Città.

Le immagini del filmato – molto suggestive quelle girate dall’alto – si susseguono e raccontano in maniera mirabile, grazie anche alle sapienti parole di Lucia Tancredi, la situazione attuale di Tolentino, intrecciando le tante “Tracce” lasciate dagli storici palazzi, dalle mani sapienti degli artigiani, dal coraggio dei commercianti, dalla sapiente pazienza di chi ogni giorno si trova a combattere e superare le difficoltà, dalle crepe degli edifici che innocentemente uno dei protagonisti prova a “guarire” con i suoi colorati cerotti.

biglietti auguraliIl cortometraggio “Tracce”, come sottolinea il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Macerata Paola Taddei, guida lo spettatore tra i vicoli, le piazze e i monumenti della città di Tolentino, visibilmente segnata dal passaggio del sisma: una Tolentino diversa quindi, costellata da strutture in legno e impalcature per la messa in sicurezza degli edifici, che mutano la percezione degli spazi e allo stesso tempo rappresentano simbolicamente la forza e la resistenza dei suoi abitanti di fronte alla potenza di certi eventi naturali.

Il cortometraggio realizzato dai giovani Marco Conti e Saverio Serini, coordinati dai docenti Emanuele Bajo e Matteo Catani, è introdotto dalla voce della scrittrice Lucia Tancredi, mentre le immagini raccontano, in una sequenza narrativa sapientemente costruita, una routine spezzata da un evento “eccezionale” alla riscoperta di tutti quei gesti e quei luoghi che spesso sfuggono allo sguardo del quotidiano.



I due protagonisti, Giuseppe Gesuelli e Davide Baldelli, accompagnati dalla musica del tolentinate Tommaso Zeppillo, camminano per le vie del centro, immortalando e trasmettendoci la città di Tolentino con occhi diversi: lo sguardo fresco e attento del bambino si affianca a quello maturo e affettuoso di chi ha vissuto a lungo in un luogo segnato dal tempo e dalla storia.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI