Ultimo giorno per ‘Agricoltura in Festa’, festa nazionale di Copagri, avviata lo scorso venerdì al Castello della Rancia.

Oggi è in allestimento, con oltre 50 espositori compresi quelli di birra agricola, l’undicesima edizione della mostra mercato di prodotti agricoli ed artigianali del centro Italia, all’Abbadia di Fiastra di Tolentino ed Urbisaglia.



agricoltura inNell’area è allestita anche un’esposizione di trattori d’epoca. E’ aperta l’area bimbi, con animazione e gonfiabili, che rimarrà anche nel pomeriggio. E’ in programma un seminario, alle 15.30, su “Educare il consumatore: cosa ci dice l’etichetta?” con relatore Piero Sciamanna.

agricoltura inE’ previsto anche un momento di spettacolo, alle 17, con il concerto della “Riccardo Foresi & that’s amore swing orchestra”. Vengono così proposte una serie di interessanti iniziative, quali approfondimenti, laboratori del gusto e artigianali, concerti musicali, degustazioni enogastronomiche, mostra mercato che, tra l’altro, è stata inaugurata nel primo pomeriggio di ieri.

Dopo il taglio del nastro il presidente nazionale di Copagri, Franco Verrascina, di Marche Giovanni Bernardini e di Macerata Andrea Passacantando hanno visitato due aziende agricole, una di Colmurano e l’altra di San Ginesio, che hanno subito danni con il sisma.

<<Un modo questo – ha detto il presidente Verrascina – per essere vicini al territorio colpito dal terremoto. Bisogna dare un segno di speranza e partire dal territorio che ha bisogno di rinascita ed evitare che i produttori riprendano a piangere.>>

agricoltura inParole e concetti che Verrascina ha ripetuto anche nel corso del convegno, su “Agricoltura e turismo enogastronomico per la rinascita del territorio” ricordando le lacrime degli allevatori durante l’inaugurazione della stalla a Visso di Maurizio Sabbatini, realizzata con il contributo di Copagri, Regione Marche ed alpini.

L’incontro, molto partecipato, si è tenuto ieri mattina al Castello della Rancia e si è aperto con un concerto di pianoforte a quattro mani del duo Romanelli Allevi, che ha riscosso grande successo. Erano presenti il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi, gli onorevoli Tullio Patassini e Mirella Emiliozzi.

agricoltura inTra i relatori del convegno la vicepresidente della giunta della Regione Marche. Anna Casini. <<Stanno uscendo – ha spiegato – dei bandi Ue mirati allo sviluppo.

Le risorse quindi ci sono, ma dobbiamo lavorare con l’Unione Europea per averne ancora di più.>> Sulle ricadute turistiche dell’enogastronomia si è soffermato Alessio Cavicchi, docente dell’Unimc. <<L’università propone un luogo in cui creare un centro di turismo educativo nelle aree interne; ciò vuol dire mettere in rete ciò che abbiamo.>>

agricoltura inIl turismo enogastronomico è la ricetta per rilanciare le zone colpite dal sisma e su questo connubio ha puntato la festa nazionale di Copagri. La manifestazione è così una vetrina per le eccellenze enogastronomiche del Made in Italy, ma soprattutto un evento per rilanciare le arre colpite dal sisma.

Non è causale la scelta di Tolentino come location per l’attuale edizione di ‘Agricoltura in festa’. <<Noi crediamo – ha confermato Bernardini – che con i prodotti agricoli e le aree gestite dagli agricoltori possiamo dare una grande risposta a questo territorio per la rinascita e l’attrazione turistica.>>

Per Andrea Passacantando, presidente di Copagri Macerata, <<l’agricoltura è sempre più volano per lo sviluppo del territorio. “Agricoltura in festa” è una vetrina importante per le nostre aziende agricole volenterose di mettersi in mostra.



Un grazie anche a tutte le istituzioni che ci hanno aiutato per la realizzazione dell’evento.>> “Agricoltura in festa” si è aperta con il convegno “Agricoltura 4.0 – Blockchain ed analisi isotopica – La nuova frontiera per la tracciabilità dei prodotti made in Italy” al quale hanno preso parte tantissime persone.

Tra i relatori Sabrina Poggi, Ceo circuito di credito commerciale regionale Marchex; Roberto Gunnella, della Scuola di scienze e tecnologia dell’Università di Camerino; Fabio Fabiani, Ceo di Eggchain.

Carla Passacantando

CONDIVIDI