A Tolentino è conto alla rovescia per la terza edizione del ‘Premio Ravera: una canzone è per sempre 2017’, con la conduzione di Fabrizio Frizzi e la partecipazione di grandi artisti come Peppino di Capri, Bobby Solo, Iva Zanicchi e Viola Valentino, in programma in piazza della Libertà, sabato 9 Settembre 2017, ore 21.15, uno spettacolo in omaggio a Gianni Ravera, nella regione che ha dato i natali al più importante organizzatore di manifestazioni e programmi televisivi musicali dell’Italia.



Allo spettacolo non hanno voluto mancare ad un omaggio così autorevole: Peppino Di Capri, un divo della musica italiana che con le sue canzoni ci sorprende e ci emoziona da più di 50 anni; Bobby Solo, un’autentica icona, disco d’oro per la canzone ‘Una lacrima sul viso’, che ha venduto oltre 2.000.000 di copie nel mondo e un legame profondo con Ravera; Iva Zanicchi, altra grande scoperta di Gianni Ravera, una voce unica e travolgente una carriera piena di grandi canzoni, spettacoli e televisione;

raveraViola Valentino, un’altra protagonista indiscussa della musica e dello spettacolo; epoi il giornalista, conduttore radiofonico di Radio2, nonché responsabile artistico del Patrimonio Sonoro della Rai, tra critici musicali più accreditati, Dario Salvatori.

Gli artisti si esibiranno dal vivo accompagnati dall’Orchestra Mediterranea diretta da Michele Pecora, ideatore e direttore anche artistico della kermesse, insieme a Melissa Di Matteo.

Sul palco anche giovani talenti della musica, artisti provenienti da tutta Italia, per riconoscere, premiare e supportare il talento, seguendo la strada tracciata da Ravera, che con intuito eccezionale ha lanciato grandi artisti.



E poi il soprano Cinzia Dominguez, il corpo di ballo ‘Joy Dance’. Presentando l’evento Michele Pecora ha sottolineato: “Bisogna impegnarsi a produrre e diffondere della buona musica, che possa resistere al consumo e divulgare la conoscenza ed il valore della nostra canzone, vero patrimonio nazionale”, a cui il sindaco Pezzanesi ha aggiunto:

“La musica è una speranza da tenere accesa, perché l’arte e la cultura hanno la missione di sostegno per il singolo come per la comunità, promuovono l’eccellenza italiana, oltre ad essere portatori naturali, in ogni tempo, di emozioni e felicità”.

Simone Baroncia

CONDIVIDI