Per il Grand Tour delle Marche il saluto all’estate è al ritmo di musica con il Premio Internazionale della Fisarmonica.



Fino a domenica 17 settembre Castelfidardo diventa una città-concerto che risuona di note ed offre coinvolgenti armonie, incontri tra culture, creatività artistica. La fisarmonica diventa folk, blues, rock, spaziando da melodie classiche a proposte contemporanee.

grand tourPiù di 400 gli artisti, provenienti da 34 paesi, impegnati in esibizioni live, stage, audizioni, masterclass e musica estemporanea. In città anche i “SoundArt Corners”, spazi dedicati a libere esibizioni di cantanti, attori, pittori e performers.

Un programma speciale anche per i più piccoli, con tante proposte di avvicinamento divertente alla musica. Un Festival aperto veramente a tutti, quindi, anche in virtù del fatto che si può accedere gratuitamente a tutti gli spettacoli in cartellone.

Evento speciale il 13 settembre, per l’apertura ufficiale della quarantaduesima edizione del P.I.F.- Premio Internazionale della Fisarmonica.

Ospite d’onore sarà Dario Vergassola con lo spettacolo “La Ballata delle acciughe”, performance arricchita dalla presenza di “Bollicine Marche”, un format nato dalla collaborazione con Tipicità, che proporrà la degustazione di vini spumanti marchigiani in abbinamento ai “sardoni a scottadito”.



Da non perdere anche la serata conclusiva di domenica 17 settembre, per assistere all’esibizione dei vincitori delle categorie “musica classica” e partecipare alla grande festa di chiusura.

Le tappe del Grand Tour delle Marche, il circuito di eventi esperienziali studiato da Tipicità in collaborazione con ANCI Marche, sono fruibili con apposite proposte week end nella piattaforma www.tipicitaexperience.it.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI