Manovre di avvicinamento all’estate per il FAT FAT FAT Festival, la kermesse marchigiana di musica black, elettronica e arti contemporanee ormai entrata a far parte dell’olimpo dei festival più interessanti della scena europea.



Sabato 10 alle 21.30, infatti, si accendono le luci dell’Auditorium Borgo Marconi di Morrovalle per l’esibizione dell’artista britannico Alfa Mist.

L’evento, patrocinato dal Comune di Morrovalle, possibile anche grazie al contributo della Fondazione Luigi Canale e della Pro Loco di Trodica, si colloca tra le iniziative preparatorie di FAT FAT FAT: evento estivo che si tiene da due anni tra Piazza Vittorio Emanuele II (Morrovalle) e la Grancia di Sarrocciano (Corridonia).

Una rassegna che lo scorso anno ha visto più di 20 artisti internazionali e oltre 4000 spettatori provenienti dall’Italia e dal resto del mondo, battere incuriositi le colline, le spiagge marchigiane e godere delle eccellenze di questi luoghi.

Quello di sabato si configura come un appuntamento imperdibile dato lo spessore di questo artista capace di fondere assieme jazz, hip hop e soul.

Cresciuto a Newham, quartiere ad est di Londra, Alfa Mist inizia il suo viaggio musicale nelle vesti di produttore hip-hop e grime. Pianista e rapper autodidatta, Alfa Mist fa parte di quella nuova ondata creativa proveniente in special modo dai quartieri suburbani di Londra, che utilizza la sperimentazione e l’ibridazione per varcare il genere musicale ed esplorare nuovi panorami.

Armonie jazz, beat ed atmosfere crepuscolari in un concentrato di suoni e influenze che pescano dall’anima della black music per andare oltre verso orizzonti musicali tutti da esplorare.

Dopo il disco d’esordio dal nome “Antiphon”, è con “Nocturne” che Alfa Mist entra di diritto nella cosiddetta scena new jazz: un Ep magnetico, in grado di esaltare le sue doti di pianista e beat maker.

Il team di FAT FAT FAT apre, quindi, il nuovo anno portando in terra marchigiana un artista di grande levatura con un tour europeo fatto di grandi club e realtà internazionali.

Una tendenza, questa, in linea con gli obiettivi del contenitore culturale marchiato dalle tre F che celebra il genius loci come capacità esperienziale di unturismo colto ed internazionale che coglie, attraverso la musica e l’arte, l’essenza stessa della provincia portando al contempo la provincia a dialogare con l’internazionalità alla stregua di una realtà metropolitana.



In occasione dell’evento di Alfa Mist a Morrovalle, il team di FAT FAT FAT annuncerà
le date e il tema della prossima edizione estiva, la nuova comunicazione e la linea grafica che interesserà la terza edizione del festival marchigiano. Biglietti disponibili a 12 euro su www.liveticket.it.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI