Venerdì 8 settembre, dalle ore 20 a seguire, si è tenuta la cena musicale presso l’elegante Locale Lord Bio – Piazza 16-.



Grazie alla poliedrica Andrea Bracci, un pubblico coinvolto ha potuto assistere al concerto del bresciano cantautore Alessandro Sipolo, che ha affermato di essere tornato con grande piacere a Macerata.

Tra i vari brani che hanno fatto cantare, riflettere e danzare il pubblico c’è stato anche Cresceremo anche noi, che Sipolo ha definito “una carezza, una lettera di scuse ed un accorato tentativo di restituzione del maltolto all’universo femminile.”.

sipoloLa canzone vincitrice di Musicultura appartiene a “Eresie”, ultimo disco di Alessandro Sipolo uscito a novembre 2015. “Eresie” raccoglie undici brani che formano un moderno lavoro di cantautorato folk-rock elegante ed poetico ed alternativo.

Temi politici, sociali e veri e propri schiaffi alle nostre ipocrisie sono anche i meravigliosi testi del primo album del Sipolo, sempre suonati dal mitico trio tra i vari piatti vegetariani e vegan del locale.

Non scontata anche la narrazione di come ogni brano è nato. Aprire la mente al viaggio, al migrante ed alle altre culture sono alcuni dei messaggi veicolati durante la serata.

Tante sono state le meravigliose suggestioni trasmesse dal ritmo vivace di Comunhão Liberação o da Alla sera (ispirata dall’omonima poesia di Foscolo) divisa tra fingerpicking e taranta. Tanti gli ospiti interessati al campo artistico musicale, come la poetessa LuNa che ha avuto modo di conoscere Alessandro.



Il cantante si è infine reso disponibile al dialogo ed agli autografi.

Tra le prossime tappe previste per il Trio ci sono il 9 settembre a la Nicchia, Grottaglie (TA), ore 21, ma anche il 10 settembre in Piazza San Francesco, Crispiano (TA), sempre alle 21.

Lucia Nardi

CONDIVIDI