Un fantastico weekend sportivo ha proseguito la lunga storia della Coppa Paolino Teodori, che alla riga n°57 vede scritto il nome di Christian Merli che si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo la classica salita da Colle San Marco a San Giacomo in due manches, organizzata dal Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno e dall’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo.



La validità per il Campionato Europeo e per l’italiano della montagna ha reso prestigioso l’appuntamento che ha visto al via ben 231 concorrenti. Una splendida giornata di sole ha favorito un grande afflusso di pubblico ed i protagonisti non si sono risparmiati nelle prestazioni.

merliMerli ha nettamente battuto il catanese Domenico Cubeda ed il sassarese Omar Magliona (vincitore del gruppo E2/SC), mettendo un importante tassello per la rincorsa ai titoli europeo e tricolore. Merli si è aggiudicato anche il Trofeo Paolino Teodori in argento che viene assegnato al vincitore di due consecutive edizioni.

Battaglia accesa anche negli altri gruppi: nello spettacolare GT il francese Pierre Courroye (McLaren MP4) si è imposto sui veloci Lucio Peruggini (Ferrari) e Marco Jacoangeli (Bmw), mentre in E2/SH il bolognese Manuel Dondi (Fiat X1/9) è riuscito a battere l’ascolano Alessandro Gabrielli (Picchio-Alfa Romeo 4C). In E1 Italia il pergolese Marco Sbrollini (Lancia Delta Evo) dopo il secondo posto in Gara1 per una toccata dovuta a noie al servosterzo, ha recuperato nella successiva salita fino a superare il concittadino Ferdinando Cimarelli (Alfa Romeo 156 D2).

Altri vincitori sono risultati il bolzanino Rudi Bicciato (gruppo A), l’aretino Lorenzo Mercati (N), il salernitano Cosimo Rea (CN), il salernitano Giovanni Loffredo (RS Plus), il reatino Antonio Scappa (RS), il bresciano Ruggero Conti (Produz. S), il bolzanino Simon Morandel (Produz. E), il teatino Jhonny D’Agostino (Bicilindriche) e l’osimano Antonio Angiolani (auto storiche).

Bellissima la prestazione del campione motociclista Romano Fenati che su Mini Cooper S ha “bagnato” il debutto nella gara di casa con un terzo di gruppo RS Plus, grazie a quattro salite (prove e gara) in notevole crescendo tra gli specialisti di categoria.

Per i premi speciali Gabriele Giardini di Fossombrone ha vinto il Trofeo Cenciarini per il numero di edizioni disputate, al 23enne ascolano Francesco Malabelli è andato il Trofeo Cappelli quale debuttante più giovane, mentre il ceko Vladimir Vitver ha invece ricevuto il premio realizzato da Ado Brandimarte per il pilota proveniente da più lontano.

Prima della partenza del primo concorrente è stato osservato un sentito minuto di raccoglimento per la scomparsa in settimana dell’ascolano Fedele Ferrovecchio, una vita di passione nelle corse e soprattutto nelle cronoscalate. In partenza erano presenti la moglie, la figlia ed un nipote.



Classifica assoluta 57^ Coppa Teodori: 1° Merli (Osella Fa30-Zytek LRM) in 4’14”78; 2° Cubeda (Osella Fa30-Zytek) 4’22”26; 3° Magliona (Norma M20 FC-Zytek) 4’23”03; 4° Conticelli F. (Osella Pa2000-Honda) 4’26”95; 5° Fattorini (Osella Fa30-Zytek) 4’28”11; 6° Degasperi (Osella Fa30-Zytek) 4’29”77; 7° Vacca (Osella Pa2000-Honda) 4’32”92; 8° Caruso (Osella Pa21 Evo) 4’35”10; 9° Marino (Lola B99/50) 4’35”81; 10° Conticelli V. (Osella Pa30-Zytek) 4’38”88.

merli merli merli

Giuseppe Saluzzi

CONDIVIDI