La Recanatese è pronta alla sfida sul campo dell’Agnonese, nella gara valida per l’ottava giornata di campionato del girone F.



Una curiosità che riguarda la sfida tra leopardiani e molisani è quella che entrambe le formazioni in settimana hanno cambiato guida tecnica. Sulla sponda recanatese, come noto, mister Marco Alessandrini ha preso posto di  Alessandro Potenza mentre ad Agnone Giuseppe Di Meo è subentrato a Candido Bucci.

È fin troppo facile pronosticare che domenica, sul sintetico del “Civitelle”, le sfidanti scenderanno in campo più che determinate per mettere la parola fine al trend di risultati negativi, iniziando a conquistare punti preziosi per la classifica. Insomma le motivazioni, sia da una parte che dall’altra non mancheranno.

Dopo un inizio di campionato deludente, con grande rammarico la società giallorossa ha ritenuto opportuno e necessario dare una scossa per invertire il trend negativo. La guida tecnica è stata affidata a un tecnico di esperienza come Marco Alessandrini, mister molto preparato, bravo a lavorare con i giovani e che conosce molto bene il nostro girone.

alla sfidaIn questi momenti è quantomai fondamentale mantenere la compattezza e concentrarsi solo sul presente e sulla prossima partita, cercando di resettare ogni pensiero negativo che riguarda il passato.

La partita di domenica metterà di fronte le squadre più “longeve” di questo girone, per questo motivo può essere definita una vera e propria classica del girone F.

Il signor Claudio Panettella della sezione di Bari è stato designato per la direzione di Olympia Agnonese-Recanatese. Il fischietto pugliese al “Civitelle” di Agnone sarà coadiuvato da Alberto Colonna ed Andrea Marrollo entrambi della sezione di Vasto.

Quella in corso è la terza stagione che il signor Panettella dirige gare di serie D. Nei 36 incontri diretti nella massima serie dilettantistica, i destini dell’arbitro designato per domenica e della Recanatese non si sono mai incrociati, mentre c’è un precedente con l’Agnonese.



Nella 4° giornata di campionato della stagione scorsa, al “Civitelle” l’Agnonese ha battuto 2-1 il San Marino grazie alle reti di Di Federico ed al rigore trasformato da Vitelli che hanno reso inutile la rete messa segno nel finale dal Sammarinese Bova.

Paolo Catena

CONDIVIDI