Moie Sconfitta molto meno netta di quanto il risultato possa far pensare, con la Pallavolo Moie che gioca una buonissima partita e lotta fino all’ultimo punto ogni singolo set.



Grande serata di sport al palas di via Torino a Moie. I fortunati spettatori hanno assistito ad un eccellente spettacolo di pallavolo, non solo perché nelle file della Canovi Sassuolo militava la due volte campionessa olimpica e mondiale Tai Aguero, ma anche e soprattutto perché le “nostre” biancorosse hanno saputo tener testa alle avversarie giocando due set combattutissimi ed incerti fino alla fine.

Peccato, almeno il premio di un set l’Ecoenergy04 lo avrebbe meritato, se non altro per l’impegno e la voglia di combattere messe in campo, questa sera, dalla squadra di mister Lombardi contro la corazzata sassolese. Appagati, comunque, i tifosi biancorossi hanno applaudito a lungo nel finale le atlete del presidentissimo Mazzarini, meno soddisfatto mister Lombardi.

Partono intimorite le biancorosse di Moie, Obossa “indovina” due splendidi lungolinea e le emiliane allungano subito: 1-5. Poi Chiara Baroli si prende il gusto di murare nientemeno che Aguero e le moiarole recuperano fino al 7-9.

Le biancorosse provano in tutti i modi ad opporsi alle bocche da fuoco biancoverdi, ma non è cosa semplice e la Canovi allunga di nuovo: 9-14. Si vede una pallavolo di buon livello, con ottimi scambi e con l’Ecoenergy04 che gioca alla pari delle avversarie senza, comunque, riuscire a recuperare il gap iniziale: 15-20.

Difficile superare il muro ben organizzato delle ospiti e quando succede, la difesa risucchia buona parte dei tentativi di Roani & C. Il finale un po’ caotico, vede le locali perdere, a tratti, la linearità del proprio gioco, ma continuare, comunque, a combattere e pagare salati i cinque punti iniziali “regalati” alle avversarie. Chiude Tai Aguero con una bordata da posto quattro: 20-25 e 0-1.

Buon inizio di Moie nel secondo parziale che, sul servizio di Cecato, si porta sul 3-0 e poi sul 6-3, costringendo Barbolini al time-out. Le sue urla funzionano perché, con la buona distribuzione di Lancellotti, le ospiti trovano subito il pareggio: 6-6.

canoviSi procede a braccetto senza che nessuna delle due squadre ceda il proprio servizio, con ottime azioni da entrambe le parti e con il pubblico che gusta questo spettacolo tifando calorosamente: 10-10.

Tai Aguero mette in mostra tutto il suo repertorio e riesce a contenere le scatenate ragazze di Moie: 14-14. Il nastro aiuta le ospiti sul servizio di Crisanti e porta la Canovi in vantaggio, ma la grinta di Cecato e Roani sono encomiabili: controsorpasso immediato e 17-16.

Si gioca sul filo dei particolari e ogni errore è severamente vietato, Crisanti prevale a rete su Cerini e prova ad allungare (17-19), ma Baroli lotta come una leonessa e riporta sotto le sue: 21-22. È uno spettacolo di pallavolo ad alto livello che il pubblico di Moie vive con entusiasmo, cercando di spingere le proprie beniamine oltre i propri limiti.

Barbolini alza il muro, ma Spicocchi lo costringe a fermare di nuovo il gioco con un’ottima fast: 22-23. Due errori consecutivi delle biancorosse al servizio regalano altrettante palle set alle emiliane, ma un fendente di Roani e un errore di Obossa prolungano il set ai vantaggi.

Moie, sulle ali dell’entusiasmo, si procura anche la palla del set (25-24), ma Aguero e un muro di Squarcini decidono il set ancora a favore delle ospiti: 25-27 e 0-2.
Barbolini presenta Baldoni per Obossa nel sestetto di partenza del terzo set, evidentemente per limitare gli errori e il campo gli da ragione: 0-4.

Moie deve fare almeno tre attacchi prima di bucare la difesa ospite e adesso tutto è più difficile: 2-7. “Pipp”i è costretto al time-out e comanda il gioco con le centrali, Spicocchi e Cerini eseguono e le moiarole recuperano qualcosa: 5-7. Sassuolo allunga di nuovo (7-12), ma capitan Roani non ha nessuna voglia di mollare e avvia il recupero delle biancorosse: 11-12. Il palasport di Moie si accende di nuovo e il primo errore di Aguero corrisponde al pareggio delle locali: 13-13.

Falotico scalda la spalla e con tre punti consecutivi mantiene a galla le sue (17-17), con Giulia Cecato che, con una palla di seconda, le porta in vantaggio: 19-18. Uno spettacolare muro di Sofia Cerini per il doppio vantaggio interno (20-18) scalda il tifo locale che esplode letteralmente sulle successive giocate di una Cecato incontenibile (9 punti totali per la palleggiatrice).

Un suo attacco di prima intenzione e un ace portano Moie ad un passo dal set: 23-19. Il successivo errore al servizio e la freddezza di una squadra consapevole della propria forza, conducono all’amaro finale del set e della partita.

Sassuolo non sbaglia più e con un filotto di 0-6 recupera una situazione che si era fatta veramente problematica: 23-25 e 0-3.



Bravura e destino si sommano in questo finale di partita che regala alle quotate sassolesi uno 0-3 frutto della loro abilità, ma che penalizza in modo sicuramente eccessivo le ugualmente brave atlete di Moie. Sabato prossimo in Toscana per una pronta riscossa.

Ecoenergy04 Moie – Canovi Cop Sassuolo MO: 0-3
20/25 – 25/27 – 23/25

Ecoenergy04 Moie: Cerini 7, Spicocchi 5, Baroli 8, Roani 9, Falotico 8, Cecato 9, Zannini (L1), Mercanti (L2), Maurizi, Pistocchi, Stronatti, Mattetti. All. Lombardi, 2°All. Giardinieri.
CANOVI COP. SASSUOLO MO: Crisanti 13, Squarcini 6, Boninsegna 7, Lancellotti 2, Obossa 5, Aguero 19, Baldoni 4, Gjoni, Credi, Falcone, Galletti, Maruotti, Bici (L). All. Barbolini

Ecoenergy04 Moie: bv. 4, bs. 11, muri 5, ric. 52%, att. 36%, err. 10
Canovi Cop Sassuolo MO: bv. 3, bs. 9, muri 9, ric. 41%, att. 44%, err. 15

Daniele Guerro

CONDIVIDI