Da Ufficio stampa Forza Nuova Marche: “Nell’apprendere che il numero delle famiglie sfollate nell’ascolano, a seguito dell’emergenza terremoto, è salito a 900, la dirigenza regionale di Forza Nuova interviene nuovamente sul tema della ricostruzione, a nome del coordinatore delle Marche, Andrea Tarsi: “Grande è stato il sacrificio dei nostri militanti che, in questi mesi, hanno sostenuto numerose famiglie italiane sfollate con consegne di generi alimentari ed altri beni di prima necessità.



Ma tutto ciò, da solo, non può essere sufficiente. È per questo motivo che vogliamo vigilare sull’intervento delle istituzioni in favore di quelle famiglie che hanno il sacro diritto di ritornare nel territorio che gli appartiene”.

interventoE Tarsi continua, facendo riferimento alla visita nelle Marche, prevista per oggi, da parte del commissario straordinario per la ricostruzione De Micheli (PD): “Sia chiaro che non servono inutili campagne di donazioni via sms, alla luce dello scandalo della Protezione Civile e degli oltre 30 milioni di euro (destinati ai terremotati) ed attualmente “scomparsi”: se c’è un commissario, e sappiamo tutti rispondere al nome di Paola De Micheli, Forza Nuova si chiede dov’è essa stia “latitando”. ”

“Queste passerelle mondane, come quella odierna, devono aver fine”, conclude, “il lavoro di sopralluogo da compiere sugli edifici di Ascoli è ancora tantissimo, non possiamo e non vogliamo permettere che tanti ascolani si trovino a non poter usufruire dei contributi per la sistemazione dei propri immobili, né continuare a vedere concittadini ancora sfollati dopo oltre un anno dal sisma.



Favorire al massimo l’opera di chi, diligentemente e nelle piena legalità, intende ricostruire ciò che ha perso attraverso la semplificazione delle procedure burocratiche e la riduzione delle imposte, senza lasciare spazio alle grandi imprese “amiche”, deve essere uno dei primi elementi da cui Forza Nuova vuole che riparta la ricostruzione”.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI