Si intensificano le attività di prevenzione e di repressione dei reati nel territorio di Macerata da parte della Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia, in particolare volte al contasto dello spaccio di stupefacenti.



La Divisione Anticrimine della Questura, diretta dal Dr. Andrea Innocenzi, ha curato l’istruttoria per l’adozione di sei fogli di via obbligatorio nei confronti di alcune persone identificate nei comuni di Porto Recanati, San Severino Marche e Tolentino.

I provvedimenti, emessi dal Questore, sono stati notificati a tre giovani italiani delle province limitrofe, sorpresi nei pressi delle strutture dell’Hotel House e del River Village, giunti a Porto Recanati per l’acquisto di sostanze stupefacenti.

attività di prevenzioneUn cittadino nigeriano, rintracciato a Macerata dalla Squadra Mobile, non in regola con le norme di soggiorno vigenti, è stato colpito da provvedimento di espulsione da parte del Questore.

Continua, intanto, l’attività di controllo agli ingressi dei Centri commerciali per contrastare il fenomeno delle molestie ad operatori commerciali ed agli utenti.

Quattro cittadini extracomunitari, tutti originari del Gambia, sono stati sorpresi in un sottopasso della città e denunciati per accensione pericolosa, in quanto avevano acceso un fuoco, creando una situazione di pericolo. Uno dei quattro è stato anche denunciato per la detenzione illecita di sostanza stupefacente.



Gli agenti della Squadra Volante e della Sezione Polizia Stradale hanno controllato complessivamente nella notte tra sabato e domenica, comprese le zone costiere, 330 persone, 250 veicoli, di elevare 62 contravvenzioni, di ritirare 4 patenti per guida in stato di ebbrezza nei confronti di altrettanti giovani, uno dei quali è risultato anche positivo ai test antidroga.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI