Il coordinamento locale di Fdi, dopo aver sollecitato pubblicamente il sindaco e l’assessore alla cultura Bianconi a rendere note le sorti della scuola Luzio, minacciata da un incomprensibile decentramento verso la zona del Glorioso, torna nuovamente sull’argomento rivendicando la necessità di risposte chiare da parte dell’amministrazione.



Difatti, spiega il coordinamento, stupisce e preoccupa la segretezza con il quale l’amministrazione stia portando avanti progetti di primaria importanza per il futuro della città, senza curarsi minimamente di sondare la sensibilità dei settempedani dinanzi a scelte di tale rilevanza.

scuola luzioSarebbe stato opportuno da parte del sindaco e dell’assessore Bianconi, proprio in virtù dell’ufficio da queste ricoperto, accogliere il nostro invito ed offrire ai cittadini ed ai commercianti, sconcertati dalle voci che si rincorrono circa un possibile spostamento della scuola, le necessarie rassicurazioni al riguardo ma entrambe sono rimaste indifferenti alle nostre richieste.

Inoltre, aggiunge il coordinamento, non sembra che tale comportamento possa garantire la necessaria trasparenza nel rapporto fra cittadini e istituzioni, in particolare quelle locali, motivo per cui Fdi è determinata ad accogliere le numerose e crescenti perplessità dei tanti cittadini contrari alla possibilità che vengano adottate decisioni nefaste per San Severino e a intraprendere ogni iniziativa necessaria a far luce sulla questione.



Nei prossimi giorni, ci vediamo costretti, riferisce il coordinatore locale Tiziana Gazzellini, ad avviare una raccolta firme, per far si che la scuola elementare non venga spostata dal centro pertanto tutti i cittadini interessati potranno recarsi presso la nostra sede e nei vari punti di raccolta per dare il loro contributo.

Redazione – la Scansione.net

CONDIVIDI