Come stabilito dalla convenzione Cosmari/Ata, anche il Comune di Tolentino come gli altri Comuni maceratesi, soci della partecipata, affiderà, oltre l’ormai consolidata organizzazione del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati, anche il servizio d’igiene urbana al Cosmari.



Sino ad oggi il servizio d’igiene urbana è stato svolto direttamente dalle maestranze del Comune ma la presenza di una partecipata che rispetti i principi di economicità, efficienza ed efficacia dell’azione svolta, competente nel settore, impone l’affidamento in house.

Questo permetterà alla città di liberare ‘risorse umane’ da adibire ad altre attività pratiche dove il personale risulta sottodimensionato e non sempre in grado di rispondere alle esigenze della Città.

Il progetto di gestione del servizio elaborato dal Cosmari, sulla base delle richieste e della precedente gestione degli uffici comunali preposti, sul piano generale offre indiscussi vantaggi.

Innanzi tutto una gestione unitaria che va dallo spazzamento alla pulizia con strumenti industriali di tutte le aree fino alla raccolta dei rifiuti, attraverso un unico interlocutore, evitando possibili incomprensioni fra diversi affidatari e l’onere per il Comune di intermediare le relazioni fra gli stessi, in particolare nelle criticità rilevate o segnalate dai cittadini; la durata dell’affidamento offre l’opportunità di mettere a punto e ottimizzare la gestione del servizio.

igiene urbanaSul piano operativo saranno proposti questi servizi: una suddivisione del territorio in 4 macrozone; lo spazzamento manuale su 6 giorni a settimana in orario 6:00-12:30; la copertura pomeridiana con un operatore in orario 13:00-19:00; l’adattamento di orario in occasione del mercato settimanale del martedì; lo spazzamento meccanico coordinato col manuale nelle apposite zone calendarizzate; la derattizzazione con la gestione degli attuali erogatori; la disinfestazione con due interventi annuali;

l’ottimizzazione e pronto intervento per interventi urgenti ed indifferibili 7 giorni su 7 attraverso reperibilità degli operatori responsabili del servizio; il controllo dei piccioni e la lotta alla processionaria; la pulizia straordinaria delle aree interessate dalle rilevanti manifestazioni comunali, indicativamente  quantificati in 10 grandi eventi;

lo spazzamento e la pulizia delle aree interessate al termine del   mercato settimanale; lo svuotamento e la manutenzione/sostituzione dei cestini; l’integrazione con il servizio di raccolta che consentirà anche di intervenire sugli abbandoni dei rifiuti al di fuori  dell’orario di raccolta per una massima pulizia e decoro della città; la pulizia costante di chiusini, caditoie stradali e grigli.

Inoltre nel territorio tolentinate dal 2008 è stato attivato il servizio della raccolta dei rifiuti porta a porta. Con l’inizio del porta a porta si è istituito anche il servizio di ritiro domiciliare delle potature per le utenze domestiche e assimilate, tipologia di rifiuto che prima veniva conferita direttamente presso il centro di raccolta di contrada Rotondo. Negli anni il servizio è aumentato ed è necessario regolamentare il funzionamento, in modo da ottimizzare i costi e disciplinare la quantità di materiale da ritirare.

Pertanto, l’amministrazione comunale ha ravvisata la necessità di proseguire con il servizio del ritiro domiciliare delle potature per le utenze domestiche e assimilate, con l’inserimento di un ‘diritto di chiamata’ da applicare su ogni ritiro come di seguito specificato: fino a 3 mc di potature € 10,00 compresa IVA; fino a 6 mc di potature € 20,00 compresa IVA; fino a 10 mc di potature € 30,00 compresa IVA, tenendo conto che il servizio è istituito solo per quantitativi minimi consistenti e prevede il ritiro della quantità massima di 10 mc di potature.



Il versamento degli importi potrà essere pagato tramite versamento alla Tesoreria Comunale presso Ubi Banca – Filiale di Tolentino (codice Iban IT67B031169201000000014002)   o tramite bollettino postale n. 14507628. Al momento della richiesta di ritiro, che sarà effettuata presso l’Ufficio preposto, dovrà essere presentata l’attestazione di avvenuto pagamento, mentre il conferimento delle potature presso il centro di raccolta attraverso la consegna diretta del cittadino resta gratuita.

Il servizio sarà attivo a partire da lunedì 5 novembre 2018.

Simone Baroncia

CONDIVIDI