Diffondere la cultura dell’efficienza energetica tra le imprese, per favorire il rispetto dell’ambiente e lo sviluppo sociale del territorio, offrendo contemporaneamente un’importante occasione di risparmio: è la sintesi dell’incontro, organizzato da Estra, primo operatore nelle Marche per la fornitura di luce e gas, in collaborazione con Confindustria Macerata, che si è tenuto al Politeama di Tolentino nell’ambito dell’Expo.



L’evento è stato pensato per dare agli imprenditori del territorio l’opportunità di informarsi sull’importanza di intraprendere un percorso virtuoso di razionalizzazione dei consumi, adottando strategie di riqualificazione energetica, anche attraverso l’impiego di fonti rinnovabili.

Misure che consentono non solo di abbattere le immissioni inquinanti, ma anche di colmare il gap competitivo in termini di costi. Ad illustrare le possibili soluzioni di efficientamento Francesco Macrì, presidente di Estra, e Riccardo Matteini, direttore di Estra Clima, la società del gruppo operante nel settore del risparmio energetico e accreditata tra le E.S.Co (Energy Saving Company).

In apertura il presidente Macrì ha sottolineato: “Questa iniziativa testimonia la grande sensibilità del gruppo verso le energie rinnovabili e le nuove tecnologie legate all’efficientamento energetico.

Siamo fortemente convinti che le imprese possano contribuire all’affermarsi di un modello di sviluppo sostenibile, coniugando il business con la salvaguardia dell’ambiente. Principi fondamentali a cui Estra si è sempre ispirata e che vogliamo condividere con i territori nei quali operiamo.

Oggi la voce energia per le aziende è sempre più importante e il vero cambiamento in termini di consumi consiste nell’intervenire nel ciclo produttivo, attraverso l’ammodernamento o la sostituzione degli impianti. Investimenti che consentono di generare un risparmio tra il 10 e il 25%”.

energeticaImpegnata a promuovere l’uso responsabile delle fonti e delle risorse naturali, sostenendo le innovazioni e lo sviluppo di soluzioni ecocompatibili, Estra ha condiviso con la platea d’imprenditori del Maceratese il proprio patrimonio green, portando ad esempio i tanti interventi attuati negli anni attraverso Estra Clima che, operando con la formula E.S.Co. ha la possibilità di anticipare i costi d’investimento, recuperati poi attraverso i risparmi in bolletta delle aziende.

Tra le soluzioni illustrate, Estra ha mostrato alcuni progetti di eco – piscine, realizzate sostituendo le vecchie caldaie con generatori a condensazione e installando sistemi di telecontrollo degli impianti termici, che hanno determinato un risparmio dell’energia primaria pari al 18%.

Altri interventi hanno riguardato la gestione efficiente degli impianti di illuminazione di alcuni edifici, dove punti luce a led hanno preso il posto delle tradizionali lampade, e la riqualificazione di centrali termiche, con l’introduzione di impianti alimentati da fonti rinnovabili.



Ed a TolentinoExpo ci sono anche 6 aziende settempedane: 5 produttori agricoli e la Simeg Marmi, storica industria locale, visitate dal sinndaco Rosa Piermattei e dell’assessore comunale alle Attività Produttive e al Turismo, Jacopo Orlandani, subito dopo la cerimonia del taglio del nastro svoltasi alla presenza di numerose autorità.

Simone Baroncia

CONDIVIDI