La Recanatese ha scelto il successore di Potenza per la guida della prima squadra.



La società giallorossa, grazie all’azione congiunta del direttore tecnico Josè Cianni e del dirigente con delega alla supervisione della prima squadra Franco Cingolani, ha indirizzato la sua scelta su Marco Alessandrini (nella foto sotto in posa con il presidente Adolfo Guzzini),nome conosciutissimo nel girone F dopo la brillante esperienza alla guida del Fano nel biennio 2014-2016 con due secondi posti dietro a Maceratese e Sambenedettese e la conseguente vittoria nei play off che consente alla squadra granata di approdare in Lega Pro.

alessandriniSi tratta di una figura di grande esperienza con alle spalle una lunga e prestigiosa carriera quasi interamente spesa nel professionismo.

Il neo tecnico della Recanatese, residente a Senigallia, inizia la sua carriera nel Marzocca nella stagione 1984/85 per poi passare due anni dopo all’Ostra Vetere dove rimane per quattro anni.

Nel ‘90 approda alla guida delle giovanili del Fano e da quel momento mister Alessandrini colleziona solo esperienze tra i professionisti.

Nel 1993/94 allena la Vis Pesaro vincendo il campionato e portando la squadra in quella che al tempo era la C1.Nel ‘96 centra una storica promozione in C1 alla guida della Fermana battendo il favoritissimo Livorno nella finale play off allo stadio Mazza di Ferrara.



Tra le altre esperienze ricordiamo Giulianova, Rimini, Maceratese, Nocerina, Gubbio, Spezia, Ancona, Sud Tirol. Nel 2012 è il vice di mister Gigi Simoni al Gubbio in serie B.

Nella stagione successiva torna nei dilettanti alla guida della Vigor Senigallia dove ottiene una salvezza con una rosa molto giovane. Infine l’esperienza di Fano di cui abbiamo già detto.

Paolo Catena

CONDIVIDI