Derby a dir poco impossibile per la Maceratese: sotto di una rete, con un giocatore in meno, i biancorossi riescono a ribaltare un risultato che, fino a undici minuti dalla fine, sembrava già appartenere ai rossoblu.



Prima del fischio di inizio le note degli inni della Maceratese: quello di Guerrino (il più datato) e quello dei Vincisgrassi. In tribuna il sindaco di Macerata, Romano Carancini e l’assessore allo sport, Alferio Canesin. Qualche addetto ai lavori, tra i quali Giuseppe Santoni, allenatore del Camerino, prossimo avversario dei biancorossi e Sauro Trillini.

La Civitanovese è al gran completo, l’HR Maceratese deve rinunciare agli infortunati Brugiapaglia, Campana, Moriconi e Tartari. Poche le azioni degne di note nelle battute iniziali, al 7’ un colpo di testa di Severoni alto, poco dopo un tiro di Miramontes a lato. L’HR Maceratese al 12’ perde per infortunio Foglia, il giocatore esce in barella; al suo posto Piccioni, mister Moriconi deve ridisegnare la difesa.

la macerateseLa prima vera occasione da rete al 27’ per la Maceratese: Mongiello aggancia un lancio dalle retrovie, entra in area, supera il diretto avversario, il diagonale esce di poco.

La Civitanovese replica al 35’: Miramontes serve in area Compierchio, il sinistro termina sull’esterno della rete.

la macerateseDopo l’intervallo la Civitanovese trova subito la via della rete: lancio da sinistra, Compierchio aggancia la sfera, la mette a terra, il tiro viene toccato dal portiere Tomba ma finisce in rete, 0-1. I giocatori della Maceratese protestano per una presunta irregolarità, vengono ammoniti Tomba e La Cava.

La Maceratese accusa il colpo, Ceijas alza la mira da buona posizione. Una sciocchezza di Severoni al 66′ costa il cartellino rosso al centrocampista della Maceratese. Sotto di una rete, in inferiorità numerica, per la squadra di Moriconi la partita si fa tutta in salita.

la macerateseLa Civitanovese va vicinissima al colpo del ko con Miramontes e Compierchio. Quest’ultimo, servito da Miramontes, trova la via della rete ma il direttore di gara annulla per fuorigioco, contestato dagli ospiti.

Quando meno te l’aspetti la Maceratese trova il pareggio: al 79′ Mongiello riceve palla da Bigoni, entra in area, dribbling, poi scarica il destro sul primo palo, 1 a 1.

la macerateseDopo due minuti la Maceratese raddoppia: La Cava serve Bigoni, il difensore entra in area sulla sinistra, calcia da posizione decentrata con il destro, la palla colpisce il palo e termina in rete, 2-1.

Il neo entrato Ribichini spara alle stelle con il sinistro la palla del possibile pareggio in pieno recupero.

Al triplice fischio finale è festa grossa in casa biancorossa, mastica amaro invece la Civitanovese.



Il tabellino:

MACERATESE: Tomba 6, Bigoni 7, Foglia sv (13’ Piccioni 6.5), Arcolai 6.5, Capparuccia 6.5, Severoni 5, Agostinelli 6 (70’ Milanesi 6), Girotti 6, La cava 6, Mongiello 7.5, Massini 6 (52’ Cejas 6). All: Moriconi.

CIVITANOVESE: Testa 5.5, Idelfonso 5.5, Filippini 6, Linan 6, Marino 5.5, Corbo 6.5, Ferrari 5.5, Catinari 6, Vecchiarello 7, Compierchio 6.5, Miramontes 6.5. All: De Filippis.

ARBITRO: Trevisan di Mestre.

RETI: 5’ st Compierchio, 36’ st Mongiello, 39’ st Bigoni.

NOTE: Spettatori circa 1200 (di cui 200 da Civitanova Marche). Ammoniti Linan, Piccioni, Tomba, Milanesi. Espulso Severoni al 23’

la maceratese

Redazione – la Scansione.net

Foto – Gentili – Sabbatini (Mc)

CONDIVIDI