Moie Ecoenergy04 e Blu Volley Quarrata, danno vita ad un combattutissimo incontro; a volte veramente spettacolare, a volte zeppo di errori ed imprecisioni, ma sempre pieno di emozioni ed incerto fino alla fine.



Moie parte forte e si porta due volte in vantaggio, ma le toscane sono sempre capaci di recuperare e rendersi pericolose. Il tie-break premia la squadra con maggiore determinazione, grinta e voglia di vincere. Moie parte forte con Chiara P.I. Falotico, Sofia Cerini e Manuela Roani (7-3), ma Blu Quarrata non si lascia intimorire e recupera prontamente con Becucci: 8-8.

Le moiarole sono capaci di ripartire subito e un muro di Martina Spicocchi costringe Torracchi al suo primo time-out tecnico quando il tabellone chiama 14-10 per le locali. Due rapidi scambi poi Cheli, dal servizio, bombarda letteralmente il campo di Moie e riesce a trovare di nuovo la parità a quota 15 con due ace consecutivi.

Un muro ben assestato fa mettere addirittura il naso avanti alle ospiti e costringe Pippi Lombardi allo stop: 15-16. I consigli del mister hanno il loro effetto perché le biancorosse rifilano una striscia di cinque a zero alle avversarie che le proietta verso il traguardo del set: 20-16.

Il Blu Volley recupera due punti e mantiene il set ancora in vita, ma capitan Roani decide che è ora di chiudere e da posto 2 infila il punto finale: 25-20 e 1-0.
All’inizio della ripresa Moie subisce il forcing delle ospiti e dopo due errori in attacco costringe Pippi Lombardi al time-out: 3-7.

Le biancorosse hanno una buona reazione (6-8) poi, sempre sul servizio di Cheli, Quarrata si riallontana: 7-12. Pippi Lombardi decide di mandare in campo l’ultima arrivata dal mercato invernale, Nicoletta Luciani, che così ritorna a vestire i colori biancorossi dopo tre anni.

L’ingresso della Luciani, che, peraltro, va immediatamente a punto, non cambia la situazione in campo, perché le moiarole non riescono a trovare soluzioni in attacco capaci di scalfire l’arcigna difesa delle ospiti e soprattutto la continuità necessaria: 11/19.

È il momento peggiore per la squadra di Lombardi. Sofia Cerini tenta un timido recupero (17-22), ma ormai il divario è troppo ampio e le toscane chiudono in scioltezza con un muro della palleggiatrice Bartolini: 19-25 e 1-1.

Ecoenergy04 - Blu Volley QuarrataSplendido l’inizio del terzo parziale con le due squadre che si scambiano tremende bordate da tutte le posizioni, puntualmente difese e rimandate di là con altrettanta violenza, in un susseguirsi di azioni lunghe, spettacolari ed avvincenti.

La differenza la fanno i servizi dai nove metri: Moie ne sbaglia troppi, mentre Quarrata è più attenta ed efficace: 3-7. Il primo a fermare il gioco è Lombardi, che raccomanda più precisione alle sue dopo l’ennesimo errore (4-9), seguito poi da Torracchi successivo al recupero moiarolo: 7-10.

Moie cala la percentuale di errori ed è sufficiente per raggiungere e superare le avversarie con la sempre presente Manuela Roani: 14-12. Lo spettacolo è continuamente di alto livello e altamente ansiogeno, perché Blu Quarrata non molla di un centimetro mentre l’Ecoenergy04 combatte con tutta l’energia e la voglia di tornare a fare punti in casa: 16-16.

Dopo tre errori consecutivi delle biancorosse (saranno 10 nel set), Pippi Lombardi è costretto di nuovo a fermare il gioco: 16-18. E’ il momento topico del set e forse dell’intera partita. Due errori toscani e si è di nuovo in parità (19-19), poi Nicoletta Luciani da posto 2 e dalla linea dei nove metri per il nuovo vantaggio interno: 21-20. Si lotta strenuamente e ogni piccolo episodio può fare la differenza per una squadra o per l’altra: 22-22 poi 23-23, con un bellissimo muro di Giulia Cecato ed un ace di Chiara P.I. Falotico.

Quarrata ha per prima la palla del set che un errore di Cheli vanifica: 24-24. La grinta e la potenza di Manu Roani decidono la chiusura finale, con il pubblico di Moie tutto in piedi ad applaudire e a tirare un sospiro di sollievo: 26-24 e 2-1.

Subisce il contraccolpo psicologico la squadra del Quarrata ed incassa un immediato 5-0, frutto di tre errori e di due punti di Chiara P.I. Falotico. Sembra proprio finita la carica agonistica delle toscane, ma ci pensano le ragazze di casa a riaccendere le speranze delle biancoblù: quattro errori e due muri subiti e l’incredibile sorpasso è cosa fatta: 5-6.

Le energie cominciano a calare dopo tanta battaglia e anche Quarrata incorre in qualche errore di troppo: 9-10. Il muro passivo delle ospiti tocca molti palloni e permette alla difesa di fermare gli attacchi locali, i quali per ottenere il punto forzano le giocate esponendosi a ripetuti e determinanti errori: 13-18. È la fase peggiore dell’intera partita, che Moie gioca con poca lucidità. Quarrata mette in campo tutta la propria determinazione e quando anche l’arbitro sbaglia due facili decisioni a favore delle ospiti, il tie-break è inevitabile: 20-25 e 2-2.

Il parziale corto inizia con la grande volontà delle biancorosse di portare a casa almeno due punti e Chiara P.I. Falotico e Manuela Roani trovano facilmente il campo avversario: 5-2. Come da copione, questa sera, le Blu toscane recuperano prontamente (5-6), ma Roani & C. hanno ancora la forza di colpire e si portano avanti di 3 al cambio di campo: 8-5. Manu Roani continua a martellare il campo avversario e dopo l’ace di Giulia Cecato, la resistenza delle toscane sembra finalmente vinta: 11-6.

Due punti consecutivi di Becucci e Di Gregorio sono vanificati dal successivo errore al servizio della nuova entrata Bagni, 13-9. Nicoletta Luciani agguanta la palla della partita che Chiara P.I. Falotico trasforma in vittoria: 15-10 e 3-2.



L’Ecoenergy04 voleva i tre punti, ma alla fine deve accettare il risultato del campo perché, a conti fatti, poteva andare anche peggio. Le toscane non disdegnano il punto conquistato in un campo difficile come quello moiarolo, dopo una strenua battaglia durata due ore e sette minuti.

Daniele Guerro

CONDIVIDI